L’obiettivo di tutti: come pubblicizzare un sito su Google

Le aziende si rivolgono oggi ai consulenti di web marketing con un unico obiettivo: pubblicizzare un  sito su Google e incrementare il fatturato posizionando al meglio le loro pagine nella SERP per trovare nuovi clienti.

Un passaggio che l’azienda che decide di investire sul web deve pianificare attentamente, soprattutto se si decide di lavorare in ottica di inbound marketing generando contenuti utili per attirare lead interessati a un determinato bene o servizio.

Purtroppo ogni azienda, ogni progetto ha la sua storia e non esistono percorsi già definiti anche se rimane una certezza: il sito web è il punto di partenza per molte realtà affiancato dal blog che con articoli in grado di capire le ricerche e i bisogni delle persone si trasforma in un’arma in più per generare nuovi clienti. Qualunque sia però la strategia scelta, rimane decisiva la visibilità sui motori di ricerca e la capacità di posizionarsi per primi nella SERP di Google. Ma come fare?

Primi sui motori: la strategia di base

Innanzitutto è essenziale partire dalla strategia capendo perché si vuole essere primi sui motori di ricerca, quali sono gli obiettivi aziendali e le persone da raggiungere. Il digital strategist lavora a monte nella redazione del piano di web marketing da trasferire al SEO facendo keyword research e individuando le keyword commerciali e quelle informative. L’obiettivo? Farsi trovare nel momento in cui le persone hanno bisogno di un determinato prodotto o servizio.

Il consiglio iniziale è cercare di posizionare i contenuti migliori facendo reputare a Google il tuo risultato come il migliore e più pertinente possibile, superando i competitor. Considerando che per le keyword più competitive c’è molta concorrenza il consiglio quando si è agli inizi è quello di ricorrere alla cosiddetta coda lunga, keyword con minor traffico ma in grado di intercettare una nicchia e generare conversioni mirate. A questo va abbinato un costante lavoro on page e off page, ottimizzando le pagine lavorandos su codice, testo, sitemap, tag title e meta description al fine di ottenere link in entrata che permetteranno a Google di valutare la bontà del tuo sito web.

primi-sui-motori

Guadagnare posizionandosi primi sui motori

Questo per quanto riguarda il posizionamento organico, a cui soprattutto nelle fasi iniziali di presenza online è bene affiancare la pubblicità a pagamento tramite Google Adwords. Un aiuto per far conoscere il tuo sito ai motori di ricerca, generare il primo traffico e permettere a Google di valutarne i contenuti. Anche in questo caso è consigliabile studiare le keyword più profittevoli, che hanno un ritorno chiaro evitando almeno all’inizio di entrare in competizione diretta con i grandi brand per non dover investire ingenti quantità di denaro. Le campagne Adwords vanno settate con precisione chirurgica da un consulente web marketing certificato per evitare spese inutili e ottimizzare i guadagni.

Promozione sito web: è possibile farlo gratuitamente?

La convinzione di molti è che su Internet la promozione sia gratuita, a costo zero, senza prezzo. Purtroppo invece è impossibile guadagnare senza spendere, per guadagnare online bisogna investire. Devi sicuramente pagare un consulente SEO e un AdWords Specialist per ottenere il massimo, una regola che vale nell’imprenditoria online come in quella offline.