Il principale problema del freelance è quello di fidelizzare il cliente per mantenere un’entrata costante e non rischiare di compromettere l’economia dell’attività. Soprattutto se si tratta di qualcuno che paga puntualmente e ascolta i tuoi consigli, che decide di investire sul web, chiede un confronto costante, gioisce dei successi e comprende rischi e difficoltà.

La fidelizzazione del cliente richiede di concentrare le attenzioni su chi le merita, su chi fa guadagnare di più ma non solo. La customer loyalty deve essere alimentata da aziende e brand che possiedono molteplici caratteristiche.

Il lavoro del freelance non sta solo nell’individuare e trovare sempre nuovi clienti online, ma anche nel mantenere alto il tasso di fedeltà e il legame tra cliente e azienda.

Mostrare un attenzione in più

In ogni tuo progetto e lavoro offri un dettaglio in più, un’informazione non richiesta o una soluzione inattesa utile per il cliente, anche senza avere nulla in cambio.

Sii speciale per i tuoi clienti

Se sei un’azienda puoi offrire un servizio clienti che lo segua passo per passo o se sei un consulente cercare il miglior modo per monetizzare con spese minime. Fidelizzare il cliente significa essere speciale, indispensabile e fare qualcosa di unico. Magari puoi pensare a un regalo per i tuoi clienti, come un ebook esclusivo rinunciando però agli sconti: devi essere scelto per la qualità e non perché sei la scelta più economica sul mercato.

Ottenere risultati

Il miglior modo per fidelizzare il cliente è mostrare i risultati ottenuti con il lavoro svolto. Se sei un web writer che produce contenuti per il blog aziendale potrai migliorare il posizionamento su Google o aumentare il traffico, raccogli mensilmente i risultati in un report in quanto è un ottimo modo per mantenere il cliente.

Educazione al primo posto

Fidelizzare il cliente significa saper ringraziare, rispondere sempre alle email curando la comunicazione ed evitando automatismi, rispondendo al telefono. Anche la fine del rapporto deve essere cortese. Puoi anche regalare tempo ai tuoi clienti, ad esempio un’ora di formazione o un consiglio approfondito non fatturato, senza per questo diventare vittima delle richieste extra.

Ricordati, il funnel non si chiude mai con la vendita ma si esprime nella felicità delle persone. E tu cosa fai per fidelizzare il cliente? Raccontaci la tua esperienza nei commenti.